sabato 24 dicembre 2011

natale

........sereno giorno a tutti noi........che questa Umanità riconosca l'opportunità di cambiare modo
di vivere, lasciando più spazio al cuore e meno alla mente.... Buon Natale...


venerdì 23 dicembre 2011

per noi...

....buon giorno bell'anima..
video

sogno

Immagina di evitare il traffico di questi giorni ed infilarti in una strada secondaria e ritrovarti in aperta campagna….immagina che sia tardi…notte…..buio……solo i fari della tata illuminano il bianco della terra, lasciando dietro una nuvola di polvere…..immagina di guardarti attorno e vedere solo terra coltivata….alberi e cespugli…..immagina di sognare una figura bianca di donna sul bordo della strada…..ha un cesto nelle mani e lo fa dondolare mentre guarda in alto verso le stelle che brillano piene di luce……E’ bello guardarle lontano dalla città….immagina di spegnere i fari e di camminare al buio…..immagina che io lo faccia e mi ritrovo a guardare un panno bianco steso sul reticolato davanti ad una casa….e poi faccio appena in tempo a frenare ed urtare il cancello di ferro……E’ sempre buio e silenzioso questo spazio…la tata s’è spenta ….rimane solo il sibilo del ventilatore…Sogno….

martedì 20 dicembre 2011

carità

Guardo la fila delle persone che aspettano il turno per entrare….i bambini, pochi, non giocano né urlano…..sono a testa bassa in chissà quali pensieri…….Sto facendo un calcolo dei panettoni e dei pandoro che abbiamo…..dovrebbero bastare….così la pasta, il riso, l’olio, lo zucchero , i biscotti, il tonno….manca  il latte….dovremo comprarlo….in compenso ci hanno portato caffè…… Faccio l’elenco delle cose….  La mia collega guarda i tesserini, annota le date…… sorride e dice parole dolci….. Io oggi non saprei cosa dire….. fuori è freddo…si gela…è arrivato l’inverno e tra loro ci sono famiglie senza riscaldamento….. abitano in case con le stufette a gas ed il gas vuole essere pagato….. e loro non hanno …..C’è tutta una filosofia in questo….. bisogna pagare le bollette o insegnare a questi un modo di vita un po’ più risparmioso?..... E’ facile venire con una bolletta e chiedere di pagarla…… sono cifre esorbitanti….. C’è da chiedersi il perché di tali consumi…. C’è da insegnare loro come gestire le proprie risorse …. E’ difficile fare la carità…

domenica 18 dicembre 2011

stanchezza..

Sto perdendo un dono che ho sempre avuto ed ho usato spessissimo…. la facoltà di avvicinarmi ad un malato ed entrare in sintonia con lui….questa possibilità mi ha dato sempre l’opportunità di aiutare chi aveva bisogno….di calmare persone nervose…. ed ora invece mi sono accorto che questo dono non c’è più…. Giovedì mi trovavo con un 50 enne affetto da sclerosi multipla…malattia che lo ha colpito 4 anni fa e lo sta distruggendo….. fra due anni sarà morto e lui lo sa. ….. sto con lui, lo aiuto se vuole fare qualcosa…..lo ascolto per le poche parole che riesce a dire e basta……. Ha smesso di sorridere….di sperare….credo che stia morendo dentro prima del lato fisico….. Prima bastava che lo guardassi…..che facessi qualche battuta, che lo stimolassi anche con discorsi sballati e lui si agitava…rispondeva …scoppiava a ridere….Ora non più…… ha perso la speranza ed è una cosa brutta,,,,la più brutta in un uomo…….quella cosa che ti fa morire prima del tempo…Ed ora non riesco più ad allacciare un contatto con quest’anima…né con altre che seguo…..Forse ho bisogno di staccare un po’…..


giovedì 15 dicembre 2011

laghi di cielo

Laghi di cielo



Corrono tra le nuvole

inseguendo questo sogno

che imprigiona la mia voglia

di vivere

e la rende schiava del corpo

tuo,

pieno e vivo di vita.



Laghi di cielo

di questa umanità

che si allontana dal vento

che la vorrebbe accanto

e cade nel buio di nuvole

nere di tempesta.



Apri gli occhi.

Spalanca le tue sensazioni,

non abbandonare la vita

regalata dal sogno

di questa donna.

Lasciati andare senza dire nulla.

Il silenzio ti accompagnerà

in questo lago d’azzurro

pieno di tutto quello

che è solo vita.



bigi


lunedì 5 dicembre 2011

nuovo

C’è questo tempo che sta correndo verso la fine…fra 20 giorni è Natale…..fra 26  muore quest’anno….e si porta via tante cose ….forse troppe….. e mi lascia con la voglia di cose vecchie e nuove….ma più vecchie che qualcosa di nuovo che poi dovrò abituarmi ad avere…Inizio ad essere pigro…pigro di novità….magari poi da un giorno all’altro diventerò voglioso di nuovo…..ed allora correrò in giro…occhi ed orecchie aperti, per captare tutto quello mai visto né udito…… Quanto è strano l’uomo ! Soprattutto io……vorrei una vita ferma…immobile e mi ritrovo a correre…

suoni

Penso ai tuoi sogni che non  conosco
le sensazioni che cerchi di descrivermi
con suoni che non sono parole
e che lasciano entrare nell’anima
dubbi ed incertezze.

Il buio della sera accompagna
le mie dita sulla tastiera
mentre fantasmi mi chiedono
se voglio ricordare amori lontani
e sesso senza paure o incertezze.

Il tuo viso chiama l’amore
mai conosciuto
pieno di suoni e non parole….


bigi



lunedì 28 novembre 2011

abitudine

C’è questa abitudine che  mi  porta spesso a frequentare alberghi e ristoranti …… non per lavoro, ma solo per piacere e voglia di viaggiare …… vedere luoghi nuovi…. cose nuove ….persone nuove ….. vivere alla giornata senza preoccuparsi della casa o del cibo …. Si entra…si trova tutto pronto…. Camera …… colazione…… cena…… per il pranzo sono abituato a qualcosa di  non impegnativo ….. panino o pezzo di pizza… o tramezzino….. caffè…..quello sì….un buon caffè ed acqua……. E si guardano negozi…mostre….. castelli….chiese…e faccio foto…tante tante….ed alla sera in camera le scarico sul mio portatile…. Altra abitudine…. Il portatile che ho sempre con me….. quel pc piccolo… schermo 10……. Giusto per chattare e diventare contenitore  di foto…. E’ tutto questo che mi riconcilia alla vita….  forse….

vuoto totale

C’è un qualcosa nell’aria che mi fa pensare…..quando mangio al ristorante e trovo sempre la tv accesa….nei discorsi  della gente….E’ come se una bufera o raffiche di vento si fossero attenuate….c’è una certa calma…..Non si parla più di Berlusconi al governo…. Non ci sono più giullari o spettacoli che tiravano fino a notte fonda  sempre con il solito tema : fuori Berlusconi !....Il  berlusca se n’è andato e tutti quelli che parlavano di lui cosa faranno ora?.....sembra che a loro sia mancata l’aria che li faceva muovere….. Mi viene pensato che nel loro cervello ci fosse solo una idea……..esaurita quella……vuoto totale…


non voglio..

Non voglio ascoltare
non è giusto…
perché sempre a me
perché i tuoi occhi
mi urlano dolore
perché sempre a me
perché ogni tuo gesto
supplica amore
che io non voglio dare
che io non posso dare.

Non voglio ascoltare
non è giusto…
perché sempre a me
perché la tua anima
mi sussurra desiderio
voglia di fusione
pressante…urgente..
affamata di me
dei miei umori
del mio buio.

Non voglio ascoltare
non è giusto….
perché sempre a me
perché il tuo corpo
cerca la mia carne
le mie carezze
il suono delle mie parole
vento  secco
pieno di armonie
bugiarde.

Non voglio ascoltare
Non è giusto…
Perché sempre a me
perché il tuo essere
cerca il mio nulla
Il buio che mi circonda
l’annullamento che provoca
la mia vicinanza.


bigi





lunedì 21 novembre 2011

noia



Guardo questa pagina e mi ritrovo con la noia in tasca che tenta di invadere tutto il mio corpo……c’è stato un momento, nei giorni passati, che mi sono ritrovato iperattivo…. Con la voglia di fare e tante sono state le cose , i kilometri, le azioni, i sentimenti che ho fatto, provocato, gustato….ma ora è come se si fosse scaricata la batteria….. Sono qui a pensare a nulla……gli occhi chiusi alla luce del giorno, bramano una notte piena di stelle….così….senza luna……notte da guardare e da godere, sperando che non finisca mai….

domenica 6 novembre 2011

cantine

Sto guardando il tempo che non accenna a migliorare ma poi mi dico…è  autunno….quasi inverno…nell’aria si sentono tutti i profumi di  vino, castagne, noci, pomi, alla sera i centri commerciali diventano  castelli incantati pieni di luci e disegni che annunciano l’arrivo del Natale….Ieri sono stato “ a cantine”…..un paesino di  collina che ha aperto tutte le cantine e tutti i luoghi per far assaggiare i prodotti tipici autunnali……freddo con nebbia….anche questa tipica…..e  tantissima gente…molti con la ciucca addosso……e bancarelle piene di dolci……salumi….formaggi….noci……e delle specie di grotte adibite a  cantine dove  appena entrato venivi investito da un profumo di polenta, cacciagione, trippa, fagioli con le cotiche, brodetti di pesce…baccalà con le patate…...insomma un po’ di tutto….Ho degli amici che mangiano con gli occhi…..belli…cicciotti…tutti sopra  il metro e ottanta….che sbavano alla vista di un piatto di cibo…magari con funghi porcini o con tartufo…..ed io a tirarli via ….a me piace passeggiare….parlare…guardare…..assaggiare qualche cosa ma solo così….per non dire di no…..A dar retta a loro avrei dovuto restare lì anche oggi …seduto a tavola….tante le cose proposte…..Una vita piena di bagordi….con le risate in bocca….piena …..a guardare le persone che passano…a criticare….additando le belle donne….

lunedì 31 ottobre 2011

spiaggia

Esistenze distrutte
gettate su questa spiaggia
narrano storie
lontane
piene di lacrime e di abbandoni
ed accompagnate dalle grida
stridule
di bambini e gabbiani,
giacciono in attesa
della fine .



bigi


amica

Sono stato a trovare la “mia” suora nella casa di riposo…. L’ho trovata che apparecchiava la sala mensa e le ho dato una mano. Mi guarda felice e mentre lavoriamo lei parla, parla, con quel suo linguaggio tra italiano, inglese, e una specie di dialetto indiano…..da lei in India ci sono tantissime lingue….. più di venti quelle ufficiali…. Lei ne parla una del sud…ed io, abituato a lavorare con le mani e usare nel contempo la mente per pensare al altro , mi ritrovo a dover stare attento per riuscire a capire tutto quello che lei dice…. Siamo stati giovedì al centro commerciale….. le ho comprato biscotti e the…. Biscotti senza zucchero per via del suo diabete….è piena di acciacchi ed ogni tanto le scoprono qualche malattia nuova… Mi racconta della sua famiglia ….le è nata una nipote…… decidiamo di mandare giù un nuovo pacco con dentro tutte robine per neonati…… e lo spedirò per posta e via nave…. Me lo ha insegnato lei….. con la nave ci si impiega un po’ di più, ma costa pochissimo la spedizione …. E’ strano, ma noi italiani non conosciamo le “vie” del risparmio come le conoscono gli extra che abitano da noi…


giovedì 27 ottobre 2011

mare

Sono tornato dalla montagna ed ancora non posso sedermi in riva al mare e godere delle parole che il vento, accarezzando l’acqua, mi porta attraverso il cielo che si dipinge di argento……Chiudo gli occhi  e sento il profumo….il fruscio dell’onda sulla sabbia….è bello ritrovare il mio amico  e parlare con lui……confidargli i miei pensieri più profondi…..ed ascoltare le sue storie….Gli sono mancato e me lo dice….Mi arrivano i suoi spruzzi in viso….è l’onda anomala provocata dal traghetto che va in Grecia…Ed io gli racconto del verde delle montagne…dei boschi…..dell’acqua del lago e lui sorride……saggio e vecchio come il mondo…..

caritas

Ho dovuto mandare a casa una extracomunitaria…mussulmana del Marocco…tre figli piccoli , abbandonata dal marito, senza alcun sostentamento…..casa del Comune….So che fa dei lavoretti in nero ed ora anche la badante….. Tempo fa le è stato dato un tesserino che l’autorizza a prendere un pacco viveri ogni settimana….poi ogni 15 giorni….. Vedo che lei se ne approfitta ma chiudo un occhio…..Oggi è arrivata con una grande borsa……senza tessera e sa che senza non viene dato nulla…..in anticipo sui giorni….ha provato a fare la dolce ….ero solo….ma le ho detto di no…..Abbiamo deciso di far rispettare le regole a tutti…….M’è costato un po’, onestamente. Ho pensato che qualche volta le regole fanno anche morire di fame la gente…però mi sono sforzato…..Con tutti questi che vengono qui c’è bisogno di  alcuni paletti, anche per evitare di  essere sopraffatti dal numero e dalla pietà….Spero che abbia capito la lezione…


lunedì 24 ottobre 2011

narici frementi..

Narici frementi
spirali di fumo grigio
essenza d’opium dolciastra
inebriante …esalta
dilata…distende…
il buio dell’anima compresso.
La luce assume colori
grigi
che piano piano
si spengono assorbiti
dall’oscurità
resa tangibile
dalla mancanza d’amore.

Suoni d’urla,
belva ferita
volge lo sguardo
al proprio sangue
lordare
bianche pareti
disadorne.
Forme di desiderio
spezzate
giacciono sul marmo
bianco
atterrite
nell’attesa della
vivisezione.

Corpi nudi
si staccano
non più sedotti,
muti
consapevoli,
brividi di freddo
occupano lo spazio
scacciando il fuoco
spento.


bigi







domenica 23 ottobre 2011

preghiera

Sono qui Signore,

davanti a Te che sei il Dio,

il mio Dio, il mio Creatore,

il mio Genitore,

sei mio Padre.

Mi hai voluto tu. Mi hai cercato

fin dall’eternità, mi hai pensato,

hai sognato la mia vita,

ed ora sono qui, con i miei sogni distrutti,

con i Tuoi Sogni a pezzi.

Non sono riuscito a fare

quello che tu volevi da me.



Sembra facile Signore dire si

alla Tua Volontà.

Sembra facile dire si ai tuoi desideri,

sembra facile aiutarti nei Tuoi Sogni,

ed invece non lo è.

La mia volontà contro la Tua,

i miei desideri contro i Tuoi,

il mio volere contro il Tuo volere.

E’ una lotta continua che mi porta

a vincere tante battaglie,

ma lo so…..

sarai Tu a vincere la guerra.



Padre mio, sono tuo figlio,

ricordalo,

non dimenticarti di me,

non permettere che io vinca,

voglio perdere, voglio essere annientato

nel Tuo Amore.

Voglio annullarmi in Te e rinascere

pieno della Tua Presenza,

amen.


sabato 22 ottobre 2011

voglio la pace

I bambini giocano (Bertold Brecht)

I bambini giocano alla guerra.
E' raro che giochino alla pace
perché gli adulti
da sempre fanno la guerra,
tu fai "pum" e ridi;
il soldato spara
e un altro uomo
non ride più.
E' la guerra.
C'è un altro gioco
da inventare:
far sorridere il mondo,
non farlo piangere.
Pace vuol dire
che non a tutti piace
lo stesso gioco,
che i tuoi giocattoli
piacciono anche
agli altri bimbi
che spesso non ne hanno,
perché ne hai troppi tu;
che i disegni degli altri bambini
non sono dei pasticci;
che la tua mamma
non è solo tutta tua;
che tutti i bambini
sono tuoi amici.
E pace è ancora
non avere fame
non avere freddo
non avere paura.


pensieri

Quando parlo vorrei  tante volte poterti guardare negli occhi  per vedere proprio se quello che dico lo senti tutto e riesci a capirmi….Il fatto che qualche volta scrivo sul blog  spezzoni della mia vita…mi fa venire pensato che sia anche un sistema per farti conoscere come sono stato e quello che è stata la vita mia…Vedi….quando scrivo non penso a quello che potrebbero provocare  le mie parole…soprattutto verso di te….in coscienza e con tranquillità dico cose passate…perché so che non torneranno più per cui le posso guardare con animo sereno..


venerdì 21 ottobre 2011

piove

Ho seguito l’impulso che mi ha dato briciola …piove….il cielo è quello che è….prendo la macchina e vado al mare….posteggio quasi  vicino l’acqua…scendo….cammino sui sassi…la spiaggia è deserta……le gocce vengono giù e bagnano l’acqua….i sassi e ….me…che sto lì fermo a godermi  la voce del mare….Oggi ha un colore tutto particolare…..non mi sono portato la digitale…. mannaggia a me….alzo il viso al cielo e apro la bocca….è buona la pioggia…..sorrido e penso a  qualche tempo fa ….quando ci si gettava  in mare vestiti….alla sera….e poi ritornati a riva ci si spogliava tutti e ci si rincorreva….asciugandoci al vento….Mi mancano quei  momenti…ora siamo tutti diventati “signori”….certe cose non si fanno più….forse si scopa di più…si tradisce di più…..si finge di più……Non mi piace questo ambiente così……Questa mattina parlavo con un amico…poeta…attore…..ex allenatore di squadra……lui si dice socialista…..ricorda i tempi andati….ma preferisce questi attuali….Dice che io sono anarchico….a me piace …secondo lui ….il caos…Non credo….a me piace la libertà…..la possibilità di vivere secondo come uno vuole….la possibilità  anche di morire come  si vuole….Ognuno deve sentirsi responsabile delle proprie azioni…senza stare ad accusare la Società o i costumi…o le persone….E piove….vedo in lontananza le macchine sfrecciare sull’autostrada… voglio godermi la pioggia….e mentre piove ..prendo un pezzo di pelle di daino e mi metto a lavare la tata……ne ha bisogno…..è bello lavarla con l’acqua che viene giù…..non c’è spreco di acqua potabile…..


venerdì 14 ottobre 2011

silenzio...

Il silenzio soddisfatto ci avvolge

mentre l’amore culla

i nostri corpi resi trasparenti

dal fuoco della passione
che ha bruciato i terrori
nati nei pensieri di cose lontane.

Sento il tuo respiro lieve
che mi accarezza la nuca
mentre ad occhi chiusi
aspiro il profumo acre
che vaporizza il tuo corpo
bagnato .

Sogno aria azzurra
disegnata di bianco e  rosso
portato dal sole che muore
all’orizzonte lontano
trascinandosi dietro
la cenere dei nostri corpi.


bigi




freddo

Ho aperto il camino…l’ho preparato…messo cartoncino….pezzetti di legna….ho fatto una composizione che mi piace… un mucchietto di carta colorata per aiutare la fiamma….Ora aspetto il freddo giusto…..il cielo un po’ oscuro…..magari il vento che filtra e chiama attraverso le fessure della portafinestra…..Sicuramente mi dispiacerà vedere andare tutto in fiamme….. è un qualcosa che fa dolore e piacere….simile ad un rapporto nascosto fra due persone già impegnate ma che non riescono a non infrangere certi tabù e ritrovarsi  a galleggiare sul piacere proibito degli amanti di tutte le ere…… Guarderò la fiamma e cercherò di alimentarla per non farla morire….Ma nulla è eterno , ed allora piano piano questa stanza diventerà buia e fredda….


giovedì 13 ottobre 2011

amicizia

Penso al tuo essere amica…..per quello di esperienza che ho sull’amore…credo che il tuo essere amica si avvicini moltissimo all’amore …..qualche volta credo che si combaci e diventi un tutt’uno……ricordo un’amica che ora non c’è più…. Ci si sentiva tutti i giorni, ma succedeva a volte di stare lontani per settimane….quando ci si risentiva sembrava che quei tempi non fossero esistiti….. si seguitava un discorso lasciato sospeso nell’aria come un filo di fumo che pigramente tenta di salire ma rimane nello stesso spazio in attesa di un colpo di vento……. Si accettavano i silenzi o le urla…urlavo con lei…. porgevo la spalla alle sue lacrime …. Poi questa amicizia è scomparsa….. è subentrato l’amore….il suo…ed allora piano piano è scomparso tutto…..L’amore ha portato altri sentimenti…..gelosia….senso del possesso…. mancanza di fiducia…paura….. e piano piano s’è spento tutto….come una serie di luci che si spengono al sorgere dell’alba….Mi viene pensato che forse il sentimento più forte di questo universo non è l’ amore ma l’amicizia….quella vera…quella che ti fa godere della gioia dell’altro e piangere con le sue lacrime…..


mercoledì 12 ottobre 2011

voglia di nuovo

…e ricomincia questa mia ansia di andare….è come una droga che dopo un po’ provoca una crisi di astinenza ed allora non capisci più nulla…non vedi né senti altro se non il desiderio di farti….ed è questo che io sento….il desiderio di andare…..di allontanarmi dal consueto….il normale….Voglia di cambiare spettacolo davanti ai miei occhi….voglia di nuovi profumi….di nuovi colori….di qualcosa di nuovo……Il bisogno di nuovo…di mai visto….c’è questo che mi provoca un’ansia tale da farmi avere questo sguardo allucinato ….mi guardo allo specchio e non mi riconosco….cioè riconosco quel corpo che ogni tanto cambia modo di essere e diventa un vagabondo….uno zingaro….Ho tirato giù il trolley…..l’ho aperto sul divano e sta lì….in attesa di vedere cosa lo riempirà….


pensieri

Mi hai detto che i pensieri sono là,
chiari ,
basta richiamarli alla memoria,
ma alla mattina la loro chiarezza
svanisce come neve al sole.
Sembra che la luce
li voglia nascondere.
Sono parole tue.

Ti ho chiamata,
ti ho offerto il buio della notte,
l’oscurità materna che ti abbraccia
permettendo
alle tue sensazioni di espandersi ,
ai tuoi pensieri
di diventare luminosi
come stelle.



bigi

lunedì 10 ottobre 2011

bugiarda

Vedo le tue lacrime brillare

alla luce della notte
e cerco di asciugarle con le  parole
che corrono dalla mia bocca
alla tua
bugiarde come al solito.

Ascolta questi suoni,
quello che tu vuoi sentire
mentre credi alla verità
di cose mai nate
se non nella tua anima
vogliosa di male.

Odio ed amore sciolti
rigano la mia pelle
e le tue lacrime bruciano
ferite lacerate dai tuoi denti
macchiati rosso sangue,
lupa piena di carne viva.

Ho cercato questa fine
e l’ho trovata nelle tua pelle
bruciata dalla passione.


bigi

pigrizia

Guardo fuori ….il giardino è allagato…questa notte ha piovuto molto…mi piace l’acqua…il cielo pieno di nuvole che si specchiano nei laghetti che si sono formati….devo far venire un camion di ghiaino…non ce n’è quasi più…e l’acqua ne fa da padrona…guardo il merlo che si lava…è buffo come quasi tutti gli uccelli quando fanno toilette….la mia gatta fa la bella statuina sul prato bagnato….la solita scema…invece di ripararsi….forse sente l’autunno ed incomincia a “bollire”…..Che strano tempo…..dal caldo al fresco in un giorno o quasi….ed il cellulare che non mi lascia in pace…..o la gente non lavora.. o ha tempo da perdere….mi sento un po’ scoglionato….dovrei  fare tantissime cose…ma non ho voglia…la pigrizia oggi mi avvolge….è venerdì….dovrei programmare per il fine settimana….tante sono le alternative….Roma le Scuderie con la mostra “Dùrer e l’Italia”…..Dùrer è un mio preferito…..la Toscana.…..Casa nel Nevegal…è da un po’ che non ci vado e non so se è ancora in piedi……avrei anche chi portarci…..oppure staccare tutto …accendere i nuovi sticks d’incenso oppiato che ho trovato in un paesino del Ghana…mettere la musica dei  Nomadi ..Stagioni…ed ascoltarmela all’infinito…”Quanto è strano essere amici io e te….eravamo ieri amanti io e te…” Non so perché ma mi è entrata nel sangue…e anche la notte mi torna in mente….ora la sto ascoltando…..Cerco di giustificare questa mia “passione”…non trovo nulla……non una donna che mi appare…non una situazione…..solo sentimenti sfuggenti…sensazioni come di un sogno finito con il ricordo di cosa è accaduto…..”….comincia qui un nuovo ciclo ormai…..” le parole mi mettono quella malinconia  che qualche volta amo e mi accompagna…..”…ma come mai il tempo fugge già…le stagioni sono ora realtà……” Devo decidere cosa fare……non sopporto l’indecisione…….eppure è tanto bello lasciarsi andare alla pigrizia…..il non fare…il non decidere……


domenica 9 ottobre 2011

autunno

Finalmente è arrivato l’autunno, o almeno così sembra……non so perché, ma l’ho desiderato con i suoi scatti di collera che si identificano negli scrosci d’acqua…con i suoi colori vivi di cose che sanno di morire e si attaccano alla vita…..con i suoi profumi di vino e castagne cotte sulla brace….con il suo freddo che ti provoca brividi attraverso tutto il corpo ancora abituato al caldo estivo…….finalmente è arrivato portando il primo vento freddo e il primo scroscio d’acqua che ha sorpreso i fiori sulla terrazza…..

giovedì 6 ottobre 2011

tradita

Ti senti tradita da lui,
dalla vita con lui,
dall’amore consegnato nelle sue mani
e reso a pezzi  per quell’orgoglio
maschile che produce orgasmi
solitari e non ti lascia spazio.

Ti senti tradita nella tua giovinezza,
sporcata dall’essere uomo
con gli occhi rivolti solo verso se stesso,
incapace di vedere la luce
che si stava spegnendo
nel tuo essere donna.

Ti senti tradita nel tuo corpo,
avido di carezze, profumato di attesa,
reso sterile al piacere,
arido ,
morente alla mano che lo cerca
per risvegliarlo alla vita.


bigi